A tutta Birra

UN AMORE DI BIRRA

12 Febbraio 2022
UN AMORE DI BIRRA
Reading Time: 3 minutes

Fra poco sarà San Valentino, si festeggerà l’amore, molti di voi usciranno fuori a mangiare, i più romantici organizzeranno una serata intima in casa, magari facendo una sorpresa alla propria compagna o al proprio compagno.

Se quest’ultima è la vostra scelta potrei essere di aiuto pensando alla birra, ovviamente artigianale.

Non c’è uno stile, un tipo di birra legato a questa festa, però potremmo fare un collegamento con i cibi afrodisiaci che potremmo ritrovare nella nostra amica bevanda…

Se ti dico afrodisiaco che cosa ti viene in mente?

Ti do un secondo per pensarci…

  • Cioccolato
  • Peperoncino
  • Ostriche

sono i tre classici considerati eccitanti, ma cosa ci azzeccano con la birra?

CIOCCOLATO, PEPERONCINO e OSTRICHE.

Partiamo dal più semplice: il cioccolato.

Photo by Tetiana Bykovets on Unsplash

Il suo sentore si percepisce in gran parte delle birre scure come le Porter e le Stout, birre scure fatte con malti dal nome che non lascia equivoci: malto chocolate.
Ovviamente il cioccolato o il cacao, suo elemento base possono essere aggiunte in questi stili per rendere ancora più incisivo il loro sapore.

Queste birre potranno essere abbinate a torte al cioccolato, tiramisù oppure a primi come risotto al gorgonzola o ancora al sushi per essere internazionali.

Seconda scelta, peperoncino…

Photo by Elle Hughes on Unsplash

In questo caso non ci sono elementi base della birra che possono dare questo sentore, si dovrà per forza aggiungerlo come si fa per altre spezie.

A seconda di quello che vorrà creare il birraio si otterranno birre più o meno intense, chiare o ambrate, e si potranno abbinare a cucine speziate a patto che la birra abbia una buona parte maltata che crei equilibrio tra i gusti.
Si potranno bere mangiando cioccolato fondente, o tortini con il cuore di cioccolato.

Passiamo alla terza e ultima, le ostriche.

Photo by Claude Potts on Unsplash

Qualcuno potrebbe pensare, Thomas non mi dire che c’è una birra con dentro le ostriche, sono salate, odorano di mare?!?!?

Ebbene sì, esiste uno stile riconosciuto che porta proprio il nome Oyster Stout, una birra scura ad alta fermentazione con dentro le ostriche.
Di birre strane ne potrete vedere di tutti i colori, soprattutto in America, questa però è un classico inglese, che nasce da un abbinamento nazional popolare.

Un centinaio di anni fa era comune mangiarsi questo bel mollusco perché piene erano le scogliere di Inghilterra, e nello stesso tempo l’operaio era solito bersi la stout, il gioco era bello che fatto!

Beh per precisione il gioco di mettere le ostriche direttamente in bollitura fu fatto nel 1929 da un birraio neozelandese.

Con che cosa abbinarle, avendo un gusto che va dal “cioccolatoso”, torrefatto e salato e salmastro?

Si consiglia di berla con molluschi di vario genere.

A voi la scelta, più o meno usuale, per sorprendete la vostra metà!

Photo by Jonathan Sanchez on Unsplash

Buona birra afrodisiaca a tutti nel segno del romanticismo!

Thomas Deponti


Segui e viaggia con Thomas Deponti nel mondo della birra e cibo artigianale, per conoscere ottimi prodotti e ottimi abbinamenti… QUI

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply